Quante uova a settimana si possono mangiare senza alzare il colesterolo?

Quante uova a settimana si possono mangiare? Un semplice ovetto è una fonte di sali minerali, vitamine e proteine del tipo migliore. E’ un ottimo energizzante consigliato anche a chi fa tanta attività fisica. Con meno di 80 calorie per uovo, si tratta di un cibo ipocalorico, economico e facile da cucinare. Tuttavia il tuorlo è ricco di colesterolo, per cui è importante non abusarne. Ma quante uova si possono mangiare a settimana?

quante-uova-a-settimana-si-possono-mangiare

Quante uova a settimana si possono mangiare?

Molto spesso gli atleti professionisti iniziano la giornata con una colazione proteica proprio a base di uova. Questo perché si tratta di un’ottima fonte proteica che permette di arrivare agli allenamenti con la giusta energia. Ma gli atleti professionisti sono seguiti da medici dello sport e nutrizionisti esperti. Per noi appassionati di fitness, mangiare troppe uova fa male. Ecco allora quante uova si possono mangiare a settimana.

I macro-nutrienti delle uova

L’uovo è formato da 3 parti, albume, tuorlo e guscio. Il primo rappresenta la parte chiara e più liquida. Composto dal 90% di acqua e con un contenuto di proteine del 10%, l’albume è un ottimo integratore proteico che non ha nessun effetto collaterale. Va consumato cotto, così da facilitare l’assorbimento delle proteine presenti. Leggendo questa prima parte ti verrebbe da pensare che mangiare tante uova sia il modo migliore per migliorare l’apporto proteico giornaliero.

Leggi anche: lla lista dei migliori cibi proteici da mangiare tutti i giorni.

In realtà, mentre il guscio è semplicemente un involucro di calcio esterno di protezione, il tuorlo è la riserva energetica. E’ ancora più proteico del bianco d’uovo, visto che apporta 15 grammi di proteine ogni 100 grammi di prodotto. Tuttavia bisogna fare attenzione ai grassi. Da consumare preferibilmente fresco e crudo, il tuorlo ha un grosso svantaggio: il contenuto di lipidi. Sono infatti presenti quasi 30 grammi di grassi per 100 grammi di prodotto.

Il tuorlo e il colesterolo

La maggior parte dei lipidi presenti nelle uova sono grassi buonicioè fanno bene al nostro organismo. Tuttavia il contenuto di colesterolo è decisamente alto: il 5%. Basti pensare che su un uovo di 40-50 grammi sono presenti 200 mg di colesterolo. Poiché il fabbisogno giornaliero di questo grasso è di 300 milligrammi, puoi renderti conto che con 2 uova hai già oltrepassato il limite.

Quante uova si possono mangiare al giorno?  UNA … Meglio non esagerare…

Quindi il problema, in particolare del rosso d’uovo, non è quante calorie ha un uovo, ma il contenuto di grassi. Per ovviare al problema noi consigliamo di acquistare solo uova fresche di allevamento di tipo 0, meglio se biologiche. E’ importante che le galline siano cioè allevate all’aperto e a terra: in questo modo produrranno delle uova nutrizionalmente molto migliori. Inoltre in commercio vendono anche separatamente l’albume. Con questo si possono preparare snack e biscotti proteici gustosi anche per chi vuole dimagrire.

Quindi per chi si chiede quante uova al giorno si possono mangiare, la risposta è: 1 a meno che non si utilizzi solo l’albume. In questo caso non ci sono limiti visto che l’albume è privo di grassi ed è composto per il 90% da acqua e dal 10% di proteine.

quante-uova-si-possono-mangiareSe invece si consuma l’uovo intero, composto quindi da tuorlo è albume si stanno apportando 200 mg di colesterolo, vuol dire che per tutto il resto della giornata bisogna fare molta attenzione con i grassi animali ingeriti. Restano solo 100mg disponibili.

Ovviamente attenzione a non demonizzare le uova. Questo importante alimento non deve mancare sulle nostre tavole. Il contenuto di lecitine infatti apporta numerosi benefici al nostro organismo e migliora i processi digestivi. Basti pensare che una bistecca impiega mediamente 3 ore per essere digerita, mentre un uovo alla coque (circa 80kcal per ogni uovo) ha bisogno solo di 1 ora per essere digerito. Questo per il contenuto molto ridotto di grassi rispetto alla carne rossa.

Si possono mangiare uova quante volte a settimana?

Una dieta a base di uova è ovviamente improponibile, il consumo deve essere moderato e soprattutto diluito durante la settimana. Restano comunque un alimento fondamentale per una dieta mediterranea settimanale bilanciata. Medici e nutrizionisti consigliano di mangiare 4 uova a settimana al massimo, a patto di portare avanti una dieta ipocalorica e che non ecceda con i grassi. Attenzione soprattutto alle salse come la maionese e ai dolci, che contengono uova e quindi colesterolo. E’ molto più salutare mangiare un uovo alla coque che due cucchiaini di maionese.

Quante uova alla settimana si possono mangiare (per gli sportivi): per chi è abituato ad un’attività fisica intensa e costante, con almeno 3 o 4 allenamenti a settimana, il numero di uova settimanali può aumentare. E’ consigliato non superare le 5 o 6 uova settimanali, sempre inserite in un’alimentazione equilibrata anche in virtù dell’attività fisica svolta.

Mangia le uova in modo intelligente

Numerosi studi hanno dimostrato che le uova possono essere un’ottima colazione che va a sostituire la classica a base di carboidrati. Per quanto i carboidrati complessi possano essere fondamentali al mattino per avere le giuste energie per affrontare la giornata, una colazione proteica a base di uova da un senso maggiore di sazietà.

Il nostro consiglio è di mangiare 1-2 uova a settimana a colazione, consumando sia tuorlo che albume. Come cucinarlo? Esistono tantissime ricette ipocaloriche con le uova che non prevedono l’uso di condimenti o grassi nella preparazione.

Altri suggerimenti per te

I migliori integratori bruciagrassi in commercio

10 cibi ipocalorici che non fanno ingrassare

 

Inserisci un commento

 
Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Modalità di trattamento dei dati.