Frutti e verdure autunnali da non far mancare a tavola

Con la fine del caldo e l’inizio delle giornate più miti si va verso l’autunno. Anche per chi vuol restare in forma e controllare la sua dieta cambiano anche le abitudini a tavola. Nuovi prodotti dell’orto arricchiscono la nostra alimentazione. Ecco allora l’elenco di frutti e verdure autunnali preziosi per la nostra salute.

frutti-e-verdure-autunnali

MESE VERDURA FRUTTA
Settembre Fagioli
Carote
Cicoria
Pomodori
Rucola
Barbabietole
Sedano
Piselli
Cavolfiore
Lattuga
Zucchine
Melanzane
Ravanelli
Peperoni
Uva
Fichi
Lamponi
Pere
Mele
Prugne
Melone
More
Fichi d’India
Limoni
Lime
Ottobre Funghi
Zucche
Radicchio
Carote
Sedano
Patate Novelle
Zucchine
Melanzane
Peperoni
Fagioli
Fagiolini
Uva
Fichi
Cachi
Melograno
Lamponi
Kiwi
Prugne
Mele
Pere
Novembre Cavolfiori
Finocchi
Carciofi
Rabarbaro
Sedano
Fagioli
Lattuga
Cicoria
Ravanelli
Funghi
Zucche
Radicchio
Castagne
Mele
Pere
Cachi
Kiwi
Uva
Melograno
Fichi d’India
Dicembre Barbabietola Rossa
Broccoli
Cavoli
Cicoria
Carote
Cavolfiori
Ravanelli
Fagioli
Funghi
Zucche
Porri
Finocchi
Spinaci
Arance
Mandarini
Pere
Kiwi
Cachi
Castagne
Frutta secca

Elenco frutti e verdure di stagione

5 super prodotti dell’orto dei mesi autunnali

Ogni stagione si caratterizza per una vasta varietà di frutti e verdure. L’autunno è la stagione dell’anno che si contraddistingue per la presenza di prodotti dolci come l’uva o dal sapore più amarognolo come il radicchio. Si va verso prodotti più calorici con l’avvicinarsi del freddo, ma che si adattano ad ogni preparazione e sono perfetti anche per chi è a dieta e vuol continuare a mangiare sano.

frutta-autunno-melograno1- Melograno

Viene considerato come uno dei frutti più ricchi di antiossidanti naturali. Cresce nelle zone dove il clima resta sempre un po’ più mite. Dal punto di vista nutrizionale è ricchissimo di vitamina C, vitamina K e sali minerali.

Le sue proprietà vengono considerate benefiche ed antitumorali per il nostro organismo. La presenza di polifenoli e tannini svolge un’azione protettiva contro i radicali liberi. Il consumo regolare di questo frutto autunnale aiuta a controllare il colesterolo LDL e aumenta il HDL, apportando notevoli benefici alla salute del cuore.

verdura-autunnale-zucca2 -Zucca

Le zucche sono probabilmente il più tipico degli ortaggi autunnali. Si prestano a tantissime preparazioni, dolce e salate. La zucca viene consigliata in tutte le diete perché è uno dei migliori cibi ipocalorici ma che saziano che abbiamo a disposizione durante i mesi autunnali.

E’ ricca di grassi buoni, come gli Omega 3, quindi perfetta per chi ha problemi con i trigliceridi o con il colesterolo. La zucca favorisce il transito intestinale, riequilibra la flora intestinale ed è utile anche per chi soffre di colite o di emorroidi. E’ una fonte naturale di magnesio e triptofano, un aminoacido che aiuta a riportare il buon umore. Andrebbe mangiata almeno 2 volte a settimana.

Leggi anche: Integratore Omega3 in capsule – il migliore sul mercato al prezzo più basso;

verdure-autunnali-fagioli3 – Fagioli

I legumi sono tra i migliori prodotti dell’orto in questo periodo. Tra frutti e verdure autunnali sono certamente i più proteici, utili anche a chi fa tanta attività fisica e vuole aumentare la massa muscolare.

Leggi anche: Dieta proteica per dimagrire – ecco cosa mangiare;

Sono ricchi di vitamina A, B, C ed E. Tutti i tipi di fagioli sono ricchi di fibre, per cui aiutano a dare un senso di sazietà dopo averli mangiati e migliorano la regolarizzazione del tratto intestinale.

frutti-e-verdure-autunnali-funghi4 – Funghi

Il fungo è un prodotto di sottobosco tipico di tutte le zone di collina o di montagna. E’ un alimento ipocalorico, dato che contiene solo 20-25 calorie ogni 100 grammi. I funghi sono una buona fonte di sali minerali come potassio, ferro, fosforo e rame. Sono ricchi di vitamina B, triptofano, lisina e antiossidanti naturali.

Vengono inoltre considerati da secoli come un antibiotico naturale grazie al loro potere di aumentare le difese del sistema immunitario. Viene consigliato comunque di non mangiarne più di 2 porzioni a settimana perché essendo spugnosi assorbono tutto dell’aria, sia ciò che è buono che ciò che sarebbe da evitare.

frutti-e-verdure-autunnali-castagne5 – Castagne

Assieme alla zucca sono uno dei simboli dell’autunno. Contengono il 7% di proteine, l’85% di carboidrati e l’8% di grassi. Si usano in tantissime preparazioni culinarie e si ottiene anche un’ottima farina.

Leggi anche: guarda i valori nutrizionali delle castagne;

Sono un’importante fonte di sali minerali come fosforo, calcio, ferro e potassio. Non possono essere considerate ipocaloriche dato che contengono 160 calorie per ogni 100 grammi, ma certamente la farina di castagne ha meno calorie di quella di grano.


Leggi anche:

I migliori supercibi per la salute

Cosa mangiare a cena per dimagrire?

Lascia un commento