Dieta dell’anguria – l’ennesima bufala estiva per dimagrire

Con la dieta dell’anguria è possibile dimagrire fino a 5 chili in una settimana. E’ una dieta che permette di raggiungere una perdita di peso sana, naturale e senza grosse rinunce. Ti basta mangiare anguria tutti i giorni per 5 giorni per avere ottimi risultati.”

Una nostra amica lettrice ci ha segnalato diversi siti che promuovono questa dieta dell’anguria, un “regime alimentare” alternativo che ogni estate puntualmente si legge sui social network e che viene cliccato, letto e probabilmente provato anche da tante persone. Cosa ne pensiamo noi della dieta dell’anguria? Tutto il male possibile e ti spieghiamo il perché…

dieta-anguria

Come funziona la dieta dell’anguria?

Esistono alcune versioni leggermente differenti, ma quella originale prevede un breve periodo di forte “disintossicazione” dal cibo. Si mangia solo anguria per 3 – 5 giorni e nient’altro di calorico. Sono ammesse tisane, acqua, tè non zuccherato, caffè, ma nessun altro tipo di cibo. Al termine di questo periodo si può tornare all’alimentazione normale oppure fare qualche giorno di adattamento.

Da questo punto di vista la dieta dell’anguria sembrerebbe perfetta per chi cerca risultati sicuri in tempi rapidi: fa perdere anche fino a 5 chili in una settimana. Tutto molto bello, peccato che il nostro corpo non funziona così!

LA DIETA DELL’ANGURIA E’ UNA BUFALA

Sai quante calorie ha l’anguria? 16 kcal per 100 grammi. Secondo te è un alimento sufficiente per coprire il nostro fabbisogno calorico quotidiano? Evidentemente no…

Come funziona il nostro corpo in realtà?

Il problema vero non sono i carboidrati che si assumono con l’alimentazione, ma l’uso che il nostro corpo fa dei carboidrati. Le nostre cellule hanno dei recettori che li assorbono che vengono stimolati da ormoni come insulina e glucagone.

Quando siamo abituati a mangiare male e abbiamo uno stile di vita sedentario, questi recettori (si chiamano GLUT-4) diventano “pigri” e reagiscono sempre meno agli stimoli ormonali. Per cui i carboidrati iniziano ad essere assorbiti sempre meno dalle cellule e vengono sempre più convertiti in grassi.

Togliere i carboidrati non e’ la soluzione

Con la dieta dell’anguria, in realtà non si vanno a tagliare solo i carboidrati, ma anche le proteine e i grassi. Nonostante la maggior parte delle calorie delle angurie sia dovuto ai carboidrati, questi sono semplici zuccheri che vengono quindi rapidamente assimilati dall’organismo.

Approfondimenti: l’anguria fa ingrassare?

La dieta dell’anguria fa dimagrire?

Sicuramente dopo 3-5 giorni di pasti esclusivamente a base di anguria, il peso corporeo cala. Tuttavia non è si è bruciato grasso, ma si è semplicemente persa acqua. Questo perché, nonostante il cocomero sia ricchissimo di acqua, per i primi giorni il nostro organismo va ad utilizzare alcune riserve di grasso e si perdono le molecole di acqua associate (che sono più pesanti).

La dieta dell’anguria magari ti fa anche perdere 2-3 chili nel migliore dei casi, ma puoi star sicuro che li rimetterai tutti appena tornerai al regime alimentare normale. Il rischio è che, quando si ritorna ad un’alimentazione adeguata, i liquidi corporei si ridistribuiscano male. Ciò peggiora i problemi di ritenzione idrica e di cellulite.

I rischi della dieta dell’anguria

Condurre un regime alimentare composto da un solo alimento è estremamente rischioso, soprattutto quando l’alimento è così ipocalorico. E’ vero che la dieta dell’anguria è breve e ti priva del giusto nutrimento solo per pochi giorni, ma non è certamente così che si perde peso in maniera sana.

Il nostro corpo andrà in riserve energetiche per cui consumerà tutte le riserve energetiche di glicogeno contenute nel fegato, le riserve di glicogeno muscolare ed inizierà ad avviare i processi catabolici utilizzando fonti energetiche alternative come le proteine dei muscoli e il grasso degli adipociti.

Rendi bilanciata la dieta dell’anguria

Se proprio vuoi rendere efficace e meno rischiosa la dieta dell’anguria ti consigliamo di integrarla con il giusto apporto di macronutrienti.

Sul nostro sito ti abbiamo già mostrato un’ottima dieta da 1600 calorie, perfetta per iniziare a perdere peso in maniera sana e senza troppe rinunce. Se vuoi sfruttare la frutta estiva ed avere una buona dieta dell’anguria, correttamente bilanciata, ecco come impostarla:

Prima colazione + merenda

Puoi mangiare uno yogurt greco con 50 grammi di cereali integrali ed un frutto di stagione. In alternativa 4 fette biscottate con marmellata 70% di frutta e latte (puoi scegliere il latte vaccino o il latte vegetale di soia). Puoi prendere il caffè ma evita di aggiungere zuccheri o dolcificanti. A metà mattina puoi mangiare una bella fettina di anguria.

Approfondimenti: Colazioni per la dieta – qual è la colazione sana e giusta per perdere peso?

Pranzo

A pranzo puoi mangiare 60 grammi di pasta integrale a cui bisogna abbinare una fonte proteica (pesce, carne bianca, legumi, tofu, seitan, tampeh, albume d’uovo). Preparati poi una bella insalata ricca di verdure estive a cui puoi aggiungere un pizzico di sale e al massimo 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva.

Spuntino + Cena

A metà pomeriggio puoi mangiare un’altra fettina di anguria. Ti aiuterà a recuperare vitamine e sali minerali. Ricordati di bere tanto. A cena invece preferisci un secondo: che sia un pesce azzurro, una carne bianca, un formaggio magro e tante tante verdure fresche di stagione condite con il solito cucchiaio di olio.

Consigli alimentari

La dieta che abbiamo proposto sopra non è altro che un esempio di un regime alimentare per integrare l’anguria in un regime ipocalorico. Al contrario della classica dieta dell’anguria (mangio solo cocomero per 3-5 giorni e nient’altro) la nostra versione è molto più sostenibile e puoi metterla in pratica più a lungo.

Magari ti darà meno risultati nel lungo periodo ma ti aiuterà a disintossicarti dai cibi dolci e da quelli salati (se dosi bene le quantità di sale a pranzo e a cena). Ti ricordiamo che una dieta correttamente bilanciata non può fare a meno dei tuoi dati corporei (peso, età, sesso), per cui anche la nostra dieta dell’anguria è da prendere come un esempio e non è adatta a tutti. Gli sportivi ad esempio devono aumentare l’apporto calorico e controllare meglio i macronutrienti.

Per dubbi o curiosità scrivici nei commenti.

Lascia un commento