Frutta proteica – quali sono i frutti con più proteine da aggiungere alla dieta

Quante sono le proteine nella frutta fresca? Esiste una frutta proteica che favorisca lo sviluppo della massa muscolare?  In questa pagina vedremo quali sono i frutti proteici migliori e qual è il loro apporto nutrizionale con un elenco completo e commentato dal nutrizionista.

frutta-proteica-dieta

Anche la frutta contiene proteine, ma attenzione a non esagerare con le quantità. La frutta è anche ricca di zuccheri.

Tra i cibi ricchi di proteine e poveri di grassi figurano sicuramente i formaggi magri, l’albume delle uova, le carni bianche non lavorate e il pesce azzurro. Ben pochi sanno che in realtà anche la frutta contiene proteine. Sicuramente in quantità minori, ma comunque interessanti, soprattutto per chi segue un regime alimentare fruttariano o vegano.

Diverse ricerche hanno confermato che la frutta è uno degli alimenti più adatti al nostro organismo, con una quantità e una qualità di nutrienti ben bilanciata. Ha un sapore e spesso anche un profumo invitante che attira anche i bambini più piccoli. Senza dilungarci eccessivamente vediamo subito qual è la frutta proteica migliore per la dieta degli sportivi.

Elenco frutta proteica

Ai primi posti non poteva che esserci la frutta secca, una risorsa preziosissima per vegani e vegetariani, non solo di aminoacidi e proteine, ma anche di acidi grassi buoni (come DHA e Omega3). Puoi leggere nella tabella sulla destra le proteine della frutta secca.

Il consiglio è però di non esagerare: è vero che si tratta di frutta proteica, ma è anche molto calorica. Bastano 3-4 gherigli di noci per avere sufficiente apporto di oli essenziali utili per abbassare i trigliceridi. I valori proteici sono riferiti a 100 grammi di frutta.

Proteine della frutta secca
Mandorle: 21 g
Noci: 20 g
Anacardi: 18 g
Arachidi: 17 g
Nocciole: 15 g
Pinoli: 14 g

Al secondo posto per l’elevato contenuto di proteine c’è la frutta a base di olio, come il cocco, quella farinosa, come le castagne, e quella disidratata. Essendo stato ridotto il contenuto di acqua, i suoi valori nutrizionali sono molto più concentrati.

Di seguito trovi l’elenco della frutta proteica che occupa questa seconda parte della classifica.

Proteine frutta essiccata
Castagne secche: 6 g
Fichi secchi: 5,2 g
Albicocche secche: 3,9 g
Cocco essiccato: 3,9 g
Castagne arrosto: 3,7 g
Fichi secchi: 3,5 g
Carrubbe: 3,3 g

L’ultima parte della classifica è destinata alle proteine della frutta fresca. I valori qui sono più bassi dato che ogni frutto ha una percentuale di acqua molto più elevata e i macro-nutrienti più presenti sono i glucidi, cioè gli zuccheri.

Proteine frutta fresca
Castagne: 2,9 g
Avodaco: 2,0 g
Melagrana: 1,67 g
Albicocche, Ribes: 1,4 g
Banane, Kiwi: 1,2 g
Litchi: 1,1 g
Ciliegie: 1,06 g
Lamponi: 1,0 g
Pesche: 0,91 g
Melone: 0,84 g
Fico d’India: 0,73 g
Fico: 0,75 g
Uva: 0,72 g
Prugne: 0,70 g
Fragole: 0,67 g
Pompelmo: 0,64 g
Anguria: 0,61
Cachi: 0,58 g
Ananas: 0,54
Nespole: 0,40
Pera: 0,38 g
Mela: 0,27 g

Linee guida per mangiare la frutta

Per una dieta equilibrata e bilanciata, si consiglia di consumare 2 o 3 porzioni di frutta fresca e di stagione ogni giorno.

SCARICA GRATUITAMENTE LE LINEE GUIDA DELL’ALIMENTAZIONE GIORNALIERA

 

Inserisci un commento