Fette biscottate calorie – quante calorie ha una fetta biscottata?

Quante calorie hanno le fette biscottate? Vengono considerate un alimento ipocalorico, leggero e salutare. E’ davvero così? In questa pagina vedremo quante calorie ha una fetta biscottata e un rapido confronto con gli altri cibi che generalmente vengono consumati a colazione.

fette-biscottate-calorie

Sono leggere, croccanti e dal sapore neutrale. Accompagnate con marmellata e magari anche burro, rappresentano una delle colazioni preferite dagli italiani. Assieme ad un buon caffè o a un caffelatte, le fette biscottate sono l’alternativa a pane e biscotti per chi è a dieta. Tuttavia solo in pochi si fermano a leggere gli ingredienti e i valori nutrizionali delle fette biscottate. Così facendo, ci si renderebbe conto che, probabilmente, sarebbe meglio mangiare il pane.

Fette biscottate calorie

Le calorie delle fette biscottate vengono riportate nell’etichetta del prodotto, nella sezione dei valori nutrizionali. Di seguito vengono elencati i valori energetici di alcune delle più popolari marche di fette biscottate che si trovano comunemente in tutti i supermercati.

  • Calorie fette biscottate Grissibon: 405 kcal;
  • Calorie fette biscottate di farro Terranostra: 422 kcal;
  • Calorie fette biscottate al malto d’orzo Mulino bianco: 404 kcal;
  • Calorie fette biscottate Misura senza olio di palma: 376 kcal;
  • Calorie fette biscottate Probios all’olio extravergine di oliva: 408 kcal.

Facendo una media tra i vari prodotti che si trovano in commercio, si può dire che l’apporto calorico di questo alimento non è basso così come generalmente si crede. Per 100 grammi di prodotto, il valore energetico medio è di poco superiore alle 400 calorie.

Quante calorie ha una fetta biscottata?

Per capire le calorie di una fetta biscottata, è necessario conoscerne il peso. Sulle varie etichette viene riportato che mediamente una fetta biscottata pesa 8-9 grammi. Facendo una rapida proporzione si ha che:

1 fetta biscottata = 35 calorie

Un alimento così leggero, meno di 10 grammi, apporta ben 35 calorie. Ti renderai quindi conto che c’è una densità energetica piuttosto alta per un cibo dallo scarso potere saziante. 10 fette biscottate equivalgono a circa 350  calorie, ma riescono a saziarti e a farti arrivare a pranzo senza i morsi della fame?

Gli ingredienti non ci convincono

E’ vero che sempre più aziende si stanno convertendo al biologico ed evitano grassi saturi, ma la qualità media resta davvero bassa. Non si sa che tipo di farina sia usata, né da dove provenga. Se controlli la lista degli ingredienti troverai burro, olio di palma, estratto di malto, zucchero… Insomma tutti ingredienti da evitare per chi vuole seguire una buona dieta.

Confronto con gli altri prodotti da colazione

Ovviamente se paragonate a biscotti e merendine confezionate, le fette biscottate sono decisamente più salutari. Hanno un contenuto di grassi minore, meno zuccheri e soprattutto meno calorie. Tuttavia esistono alimenti molto più sani dal punto di vista nutrizionale.

Questo perché le fette biscottate vengono in genere preparata con farina di scarsa qualità che causano un aumento rapido della concentrazione di zuccheri nel sangue.

SAPEVI CHE LE FETTE BISCOTTATE HANNO
UN INDICE GLICEMICO PARI A 80 (su 100) ?

Questo significa che il metabolismo dei carboidrati contenuti è così rapido che tendono ad essere trasformati velocemente in zuccheri. Questi si accumulano nel sangue in modo eccessivo e causano un rilascio di insulina da parte del pancreas. Le cellule assorbono il glucosio finché possono, ma tutte le eccedenze vengono trasformate in lipidi, cioè in grasso.

Approfondimenti: le fette biscottate fanno ingrassare?

Quindi non è solo un problema di calorie, le fette biscottate, soprattutto quelle industriali, hanno un carico glicemico elevato e non sono la scelta più consigliata per chi vuole fare attenzione alla linea.

Quali sono le alternative?

Se neanche le fette biscottate con la marmellata sono consigliate, allora cosa si può mangiare al mattino per fare colazione? Se preferisci fare quella che viene chiamata colazione all’italiana ecco 2 alimenti molto più salutari:

  • il pane – sceglilo però di qualità e che non fatto al supermercato. Qui infatti utilizzano degli impasti già pronti e surgelati. Spesso inoltre le farine sono di pessima qualità. Vai in un buon negozio di alimentari, da un fornaio o da un panettiere. Il pane ha inoltre circa il 40% in meno di calorie delle fette biscottate.
  • muesli – anche qui bisogna far attenzione, perché i prodotti più saporiti sono quelli più carichi di zucchero. Questi hanno circa 480 calorie, più delle fette biscottate.  Scegli invece muesli di qualità che contiene al suo interno fiocchi d’avena, fiocchi di grano, magari anche frutta secca, farro… In questo caso hai un alimento sano e con un basso indice glicemico, ricco di fibre e che ti mantiene sazio molto più a lungo senza causare un eccesso di glucosio nel sangue. Come capire quali prendere? Basta che guardi la lista degli ingredienti: assicurati che non ci sia zucchero.
  • pancakes proteici – sono perfetti non solo per chi fa tanta attività fisica, ma anche per chi vuole ridurre l’apporto di carboidrati ed aumentare quello proteico (magari per portare avanti una dieta che mira al dimagrimento)
  • mug Cake proteica – la ricetta originale è americana, ma negli ultimi anni è stata rivisitata in chiave italiana eliminando i grassi presenti e rendendola più proteica.
  • porridge proteico – una colazione veloce e sana ricca di fibre, proteine e grassi nobili. Ideale per chi non ha tempo al mattino per mettersi ai fornelli.

Altri argomenti che potrebbero interessarti

› Colazioni per la dieta – qual è la colazione sana e giusta per perdere peso?

Lascia un commento