Le fette biscottate fanno ingrassare? Ecco quante mangiarne

Le fette biscottate fanno ingrassare? Vengono considerate uno degli alimenti più leggeri e salutari da consumare a colazione, alcuni le utilizzano addirittura al posto del pane o della pasta. Ti sei soffermato a leggere la lista degli ingredienti? Oggi ti mostriamo che se sei a dieta e vuoi perdere peso, forse le fette biscottate non sono la colazione migliore per la linea.

Molte nostre lettrici ci hanno chiesto espresso un loro dubbio: “Le fette biscottate fanno ingrassare? Il mio dietologo me ne ha consigliate 4 al mattino con un po’ di marmellata. Va bene per la dieta?” Per dare una risposta ovviamente bisognerebbe conoscere il fabbisogno calorico giornaliero del soggetto ed eventualmente il tipo di attività fisica svolta.

Approfondimenti: calcola quante calorie giornaliere mangiare per dimagrire;

La lista degli ingredienti

Cerchiamo, come sempre, di risolvere questo dubbio in maniera scientifica. Vediamo quindi cosa c’è all’interno di una fetta biscottata. Mentre nel pane, quello di buona qualità, generalmente ci sono solo farina, acqua, sale, lievito e al massimo un po’ di olio, la lista degli ingredienti si allunga con le fette biscottate.

Abbiamo analizzato le “Marto d’Orzo della Mulino Bianco”: farina di frumento, lievito naturale, zucchero, grasso vegetale di palma, estratto di malto d’orzo e mais, burro, latte scremato in polvere, sale, malto d’orzo, farina di frumento maltato, aromi.

Fette biscottate fanno ingrassare

I nostri dubbi

  • farina di frumento: ma che tipo di farina di frumento viene usata? Probabilmente viene utilizzata una farina 00 (che dal punto di vista nutrizionale lascia molto a desiderare per quanto possa essere di qualità). Da dove proviene la farina usata per la preparazione delle fette biscottate?
  • grasso vegetale di palma: non è tanto dannoso per l’organismo, ma sicuramente per l’ambiente. A causa della richiesta sempre crescente di questo grasso, vengono ogni giorno abbattute ettari di foreste per far spazio a piantagioni di palma.
  • burro: chi ha detto che le fette biscottate sono ipocaloriche o light? E’ già il secondo tipo di grasso che incontriamo ed entrambi non sono il massimo della salubrità né per chi è a dieta né per i soggetti in forma.
  • aromi: chissà quali… ci preoccupa che non ci sia neanche l’aggettivo “naturali”.

Le fette biscottate fanno ingrassare?

Non possiamo dire che le fette biscottate ingrassano senza capire quante se ne mangiano. C’è di vero però che non sono l’alimento più salutare da consumare a colazione. Decisamente meglio il pane! Ovviamente il discorso cambia se si scelgono fette biscottata di qualità, non industriali e magari anche biologiche.

Fare una lista di tutti i tipi di fette biscottate esistenti in commercio sarebbe impossibile, anche perché ci sono diversi produttori locali che utilizzano una buona materia prima di base ed evitano additivi chimici. Insomma, se proprio vuoi mangiare fette biscottate, prendile di qualità: evita quelle che si trovano al supermercato. Sono economiche ma la qualità degli ingredienti è davvero bassa.

Perché fanno ingrassare?

Non è tanto il problema delle calorie a preoccuparci per la linea, quanto proprio la qualità delle materie prime. Infatti la farina 00 raffinata utilizzata nelle preparazioni industriali provoca un aumento della glicemia che può causare un accumulo di grassi. Da questo punto di vista è corretto dire che le fette biscottate fanno ingrassare.

L’aumento di zuccheri troppo veloce nel sangue fa in modo che questi siano trasformati in grassi nel momento in cui le riserve energetiche delle cellule sono colme. Quindi tutto dipende anche dalle quantità: non sono certamente 3 o 4 fette biscottate a far ingrassare, ma se aumentano le quantità, aumentano anche le calorie e l’indice glicemico può diventare un problema.

Quante fette biscottate mangiare?

Sulle confezioni troviamo scritto che una porzione di 4 fette biscottate forniscono 160 calorie. Per capire quante mangiarne, chiediti quante calorie devi consumare a colazione in un piano alimentare ben bilanciato. Aggiungendoci uno yogurt greco ed un velo di marmellata 70% di frutta, riesci a tenere il conteggio delle calorie relativamente basso.

Ripetiamo tuttavia che è impossibile dire a priori quante mangiarne al giorno senza conoscere il tuo fabbisogno calorico. Per questo tipo di esigenze, ti consigliamo di consultare un nutrizionista che possa fare una valutazione del tuo sistema metabolico.

Inserisci un commento

 
Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Modalità di trattamento dei dati.