Proprietà delle pesche – benefici e virtù del frutto

Quali sono le proprietà delle pesche? Abbiamo già dedicato più di un articolo a questo straordinario e gustoso frutto estivo, ma non ci siamo mai soffermati nel dettaglio dei benefici straordinari che apporta al nostro organismo. In questa piccola guida parleremo di pesche e proprietà nutrizionali benefiche.

pesche-proprieta

Pesche proprietà, benefici e controindicazioni

Le pesche sono un frutto primaverile a polpa gialla o bianca con grandi proprietà: sono drenanti, disintossicanti, reidratanti e particolarmente ricche di sali minerali, vitamine e carotenoidi, preziosi antiossidanti per la nostra salute. Sono ipocaloriche e hanno un basso indice glicemico, proprietà che le rende adatte anche a soggetti diabetici.

Leggi anche: le pesche fanno ingrassare?

Tabella nutrizionale

Calorie 44 kcal
Fibre 1,7 g
Acqua 90,7 g
Calcio 6 mg
Fosforo 26 mg
Potassio 201 mg
Magnesio 9 mg
Beta Carotene 150 mg

In questa piccola tabella abbiamo riassunto i parametri più importanti che riguardano questo succoso frutto estivo. Vedremo come ciascuna di queste voci abbia una rilevanza sui benefici e sulle proprietà delle pesche per il nostro organismo

La pesca ha proprietà idratanti

Una pesca nettarina ha in media più del 90% di acqua. Si tratta di liquidi, secondo recenti studi, con proprietà ancora migliori della semplice acqua da bere con il bicchiere. E’ maggiormente assimilabile e molto più ricca di sali minerali. Inoltre contribuisce a limitare il fenomeno della ritenzione idrica, migliorando anche la qualità della pelle.

Un sostegno per la pelle e l’abbronzatura

Ti sei mai chiesto cosa da il colore alle albicocche, alle pesche, alle carote e a tanta frutta primaverile/estiva? Si tratta di un potente antiossidante, il beta-carotene chiamato anche pro-vitamina A. Questo perché questa molecola viene utilizzata dal nostro organismo per produrre la vitamina A.

Il beta carotene contenuto nelle pesche ha proprietà benefiche per la nostra pelle. La mantiene giovane, elastica ed idratata grazie anche al notevole apporto di liquidi. Inoltre regola i processi di formazione della melanina, la sostanza che protegge la nostra pelle dai raggi ultravioletti e favorisce un’abbronzatura migliore durante l’estate.

Controllo della glicemia e dimagrimento

Tanti siti che promuovono il dimagrimento con frasi tipo “le pesche fanno dimagrire” o “prova la dieta della pesche per perdere 5 chili”. Purtroppo si tratta di pura propaganda per avere più visite. Non esistono cibi che fanno dimagrire. Però esistono dei cibi che tengono bassa la glicemia.

Leggi anche: scopri la frutta a basso indice glicemico

Le pesche hanno un indice glicemico basso (35 su 100), per cui impediscono che nel sangue si formino delle concentrazioni alte di zucchero che si convertono poi in grasso. Quindi mangiare pesche come spuntino a metà mattina o a metà pomeriggio, ti tengono sazio, idratato e soprattutto lontano da snack e dolci calorici.

Proprietà delle pesche per i muscoli

Il potassio è uno dei sali minerali più presenti nelle pesche. E’ presente all’interno delle nostre cellule muscolari sotto forma di ione e nel liquido extra cellulare. Influenza direttamente l’attività dei muscoli scheletrici e del cuore. Ecco quindi che le pesche hanno proprietà benefiche per chi fa sporta e vuole tenere il suo fisico tonico. Un’assenza di potassio si manifesta spesso come una debolezza muscolare, sonnolenza e tachicardia.

Benefici per il sistema immunitario

Nelle pesche abbonda anche la vitamina C, una sostanza che partecipa in realtà a diversi processi vitali. Migliora l’assorbimento del ferro, regola la formazione di collagene e soprattutto va a potenziare il sistema immunitario, soprattutto contro infezioni batteriche.

Azione antistress delle pesche

La presenza di vitamina C e di magnesio sono un toccasana per rinforzare le funzioni vitali nei soggetti ammalati o sotto stress. Contribuiscono ad evitare i crampi, alleviano i dolori mestruali e rilassano la muscolatura.

Proprietà delle pesche per gli occhi

Tra le varie sostanze antiossidanti che sono presenti nelle pesche abbiamo luteina e zeaxantina, due carotenoidi che hanno effetti protettivi verso le cellule degli occhi. Sono molecole che si depositano nella retina andandola a proteggere dai processi degenerativi legati all’età.

Consigli per l’utilizzo

Per usufruire al massimo delle proprietà delle pesche, consigliamo il consumo del frutto fresco, di stagione e non troppo maturo. L’ideale sarebbe mangiarlo lontano dai pasti, così da assimilarne più rapidamente i suoi preziosi micronutrienti.

Si prestano per essere utilizzate per preparare confetture, marmellate, dolci, ma anche degli ottimi centrifugati energetici da consumare durante tutta la giornata. Non hanno particolari controindicazioni, anche perché avendo un basso indice glicemico sono un ottimo alimento anche per chi soffre di diabete di tipo 2. Ne sconsigliamo l’uso del nocciolo che può rivelarsi tossico una volta entrato in contatto con la flora batterica intestinale.

Lascia un commento