Latte valori nutrizionali e composizione – calorie, grassi, proteine, carboidrati, vitamine e sali minerali

Il latte è un alimento nutrizionalmente molto validoc, con un profilo amminoacidico completo, proteine ad elevato valore biologico. Ricco di vitamine e sali minerali, ecco quali sono i valori nutrizionali del latte intero e parzialmente scremato.

latte-valori-nutrizionali

Valori nutrizionali latte vaccino intero omogeneizzato pastorizzato

 

Secondo gli ultimi dati di Confagricoltura, il consumo annuale di latte bovino si attesta circa a 46,8 kg procapite. Questo significa che in un anno ogni italiano beve mediamente quasi 50 kg di latte vaccino. Molto si è discusso sulle proprietà del latte, c’è chi dice che fa bene alle ossa e chi invece è un alimento che va evitato perché può causare infiammazioni. Abbiamo già parlato a lungo di questo dibattito e per approfondimenti leggi l’articolo “E’ vero che il latte fa male?

Valori nutrizionali latte intero

Prendendo in considerazione il latte di mucca intero omogeneizzato pastorizzato, ecco la composizione.

Macronutrienti

In questa prima tabella analizzeremo la composizione nutrizionale del latte intero dal punto di vista dei macro nutrienti. Vedremo cioè quante calorie, proteine, grassi e carboidrati contengono 100 ml di latte di mucca.

Latte valori nutrizionali per 100 ml

Calorie 64 kcal
Grassi 3,7 g
… di cui acidi grassi saturi 2,2 g
Carboidrati 4,9 g
… di cui zuccheri 4,9 g
Proteine 3,3 g

Una tazza di latte da 200 ml corrisponde quindi a quasi 8 grammi di grassi. Un valore non altissimo ma neanche trascurabile. Proprio per questa ragione, viene consigliato soprattutto per chi è a dieta il consumo di latte parzialmente scremato, di cui troverai dopo la tabella nutrizionale.

Micronutrienti

In questa seconda tabella, forse un po’ più tecnica e specifica vediamo il contenuto del latte in termini di micronutrienti. Cioè vedremo quali vitamine e sali minerali sono presenti nel latte intero vaccino.

Vitamine presenti

Vitamina B1 (tiamina) 30-55 μg
Vitamina B2 (riboflavina)  14-71 μg
Vitamina B6 22-70 μg
Vitamina C (acido ascorbico) 1-2,4 mg
Vitamina A (retinolo)  32 μg
Vitamina E (tocoferolo)  41-100 μg
Vitamina D 0,02-0,09 mg

Sali minerali

Calcio 120 mg
Magnesio 12 mg
Ferro trascurabile
Vitamina A (retinolo)  32 μg
Vitamina E (tocoferolo)  41-100 μg
Vitamina D 0,02-0,09 mg

Considerazioni nutrizionali

Una volta vista le tabelle dei valori nutrizionali del latte è necessaria qualche considerazione su questo alimento. Le proteine del latte, per l’80% sono caseine, sono ad alto valore biologico (NPU=82) ricco di aminoacidi come lisina, triptofano, metionina e treonina.

Il latte viene considerato un alimento completo proprio per il suo ottimo profilo aminoacidico, grazie al quale le cellule possono essere nutrite senza aver bisogno di integrazioni. Si registra un elevato contenuto di calcio e riboflavina e più in generale delle vitamine del gruppo B. Ha un contenuto di ferro molto modesto e molto poco utilizzabile dall’organismo.

Analizzando i macronutrienti, si nota che i valori nutrizionali del latte intero non sono ben bilanciati. Infatti sul totale delle calorie del latte intero, la percentuale di lipidi è molto alta a sfavore di quella dei carboidrati. Proprio per questa ragione vengono consigliati il latte parzialmente scremato o addirittura il latte scremato.

Valori nutrizionali latte parzialmente scremato

Energia 48 kcal
Grassi 1,6 g
… di cui acidi grassi saturi 1,1 g
Carboidrati 5,0 g
… di cui zuccheri 5,0 g
Proteine 3,3 g

Modifiche ai valori nutrizionali indotte dai trattamenti termici

La composizione del latte cambia notevolmente non solo a seconda della specie di mucca, ma anche in funzione dello stadio di lattazione e addirittura può cambiare anche nella stessa mungitura. Per minimizzare il rischio di proliferazione di microrganismi si eseguono in genere dei trattamenti termici:

  • pastorizzazione – il latte viene esposto a temperature di almeno 71,7°C per 15 secondi. In questa fase il 10-15% delle sieroproteine vengono denaturate e si perde purtroppo circa il 10% di vitamina C e una percentuale inferiore delle vitamine B.
  • sterilizzazione UHT – è un ulteriore trattamento termico a temperature fino a 135°C per tempi brevissimi e con raffreddamento istantaneo che permette di uccidere la quasi totalità di microorganismi presenti. Porta ad una denaturazione più marcata delle sieroproteine, una riduzione fino al 30% delle vitamine B e C, formazione di lattulosio e furosina.

Fonti:

  • Confagricoltura Piemonte – Produzione consumo e commercio internazionale di latte e di prodotti lattiero caseari – luglio 2017
  • Latte della Centrale di Salerno – Dichiarazione nutrizionale per 100 ml di prodotto
  • Università di Parma – Didattica sui Gruppi alimentari
  • Clal – Latte e trattamenti
  • Tetrapack.com – Trattamento UHT per alimenti e prodotti lattiero-caseari.

Lascia un commento