Alimenti per la dieta a zona cosa mangiare?

La dieta a zona sta entrando sempre di più nel linguaggio comune, spesso però capirne i reali meccanismi non è una cosa semplice. Se ti stai chiedendo anche tu in che cosa consiste la dieta a zona e quali siano gli alimenti previsti da questa particolare dieta, continua la lettura di questa pagina, cercherò di semplificarti al meglio il concetto della dieta a zona.

Come prima cosa, devi sapere che la dieta a zona è stata ideata da un medico laureato in biochimica ed esperto di nutrizione, il dottor Barry Sears, che ha ideato questo particolare tipo di alimentazione con il preciso intento di migliorare la qualità della vita delle persone in termini di salute. Dimagrire è una normale conseguenza della dieta a zona e dello stile di vita sano adottato.

Alimenti per la dieta a zona

Alimenti per la dieta a zona

Alimenti per la dieta a zona cosa mangiare?

Se ti chiedi che cosa bisogna mangiare e quali sono gli alimenti ideali della dieta a zona, adesso ci arriviamo pian piano, è importante che questa sia spiegata con cura, affinché tu, che ti affacci al mondo della dieta a zona per la prima volta, possa avere chiari tutti i concetti e le caratteristiche della dieta a zona.

Il dottor Sears ha individuato questo principio alimentare, secondo il quale, assumendo i macronutrienti con un preciso rapporto in termini di percentuale, gli ormoni e specificatamente gli ecosanoidi, riescono a trovare il loro giusto equilibrio, migliorando di conseguenza anche la funzionalità del metabolismo. Ottimizzato quest’ultimo, tutto l’organismo può ottenere giovamento e beneficio dalla dieta a zona.

Di fatti, questa non ha un fine dimagrante come spesso si pensa, la dieta a zona non è intesa originariamente in termini calorici e dietetici. Gli alimenti della dieta a zona sono quantificati, pesati e rapportati tra loro nel modo che segue: 40% carboidrati – 30% proteine – 30% grassi, porgendo una particolare attenzione verso i grassi essenziali, ossia gli omega 3 e 6; per migliorare la funzionalità ormonale all’interno del nostro corpo. Sears asserisce, che se il meccanismo ormonale funziona in modo equilibrato e corretto, questo influirà positivamente su tutta la nostra salute, portando la riduzione della glicemia nel sangue e regolando i livelli di colesterolo nel sangue.

Dimagrire con la dieta a zona è una concausa, in quanto questa mira ad eliminare dal corpo la massa grassa e la ritenzione idrica. Per questo motivo la dieta a zona è molto utilizzata in campo sportivo dagli atleti.

I macronutrienti che compongono gli alimenti della dieta a zona, sono quei cibi che portano forza ed energia al nostro fisico: i carboidrati, che servono per dare vigore e forza ai muscoli e al fisico; le proteine perché indispensabili per la buona funzionalità e crescita della struttura cellulare, e i grassi che sono quelle sostanze che danno anche loro energia al fisico, ma che le rilasciano in modo più graduale e lento.
Se vuoi avvalerti della dieta a zona per prenderti cura del tuo corpo, devi valutare bene anche altri due aspetti fondamentali: lo sport e lo stress.
Infatti, il creatore di quest’alimentazione asserisce che per ottenere i benefici di cui abbiamo parlato fin ora, è indispensabile praticare un po’ di esercizio fisico e imparare ad avere un buon controllo dello stress.

Inserisci un commento

 
Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Modalità di trattamento dei dati.