Dimagrire pedalando: 6 consigli su come perdere peso in bici o Mountain Bike (MTB)

Dimagrire pedalando: 6 consigli su come perdere peso in bici o Mountain Bike (MTB)

Oltre ad essere un bellissimo hobby, andare in bicicletta potrebbe rappresentare un valido metodo per perdere peso. Pedalare tende infatti a mettere in moto il nostro metabolismo, il corpo brucia calorie più rapidamente e le articolazioni di ginocchia e caviglie si fortificano.

Sono molte le persone cha ormai hanno preso come buona abitudine quella di fare dei lunghi giri in città con la bici, sostituendola, tempo permettendo, anche all’auto per i piccoli spostamenti quotidiani.

Se hai deciso di perdere quei chiletti di troppo da tempo accumulati, e vuoi farlo pedalando, non ti resta che capire come, dove, quanto e quando.

1. Sostituisci l’auto con la bici

Usare la bici per i piccoli spostamenti in città potrebbe essere il primo grande passo per cominciare a perdere peso pedalando.

Se ad esempio andassi in bici a lavoro piuttosto che con l’auto, ci guadagneresti in salute e il tuo organismo si abituerebbe a bruciare molto più rapidamente le calorie accumulate nel tempo.

Anzi stando ad alcune ricerche scientifiche, usare regolarmente la bicicletta anche in città (non come allenamento, ma come mezzo di spostamento da un luogo all’altro) ti permette di perdere fino a 5kg in un anno senza dover stravolgere le proprie abitudini alimentari.

Spostarsi in bici farà bene ai tuoi muscoli, alla tua salute, alla tua linea e anche l’ambiente ti ringrazierà per il tuo contributo eco-friendly.

2. Pedalare a stomaco vuoto

Alcuni studi hanno messo in evidenza che fare attività di primo mattino, a stomaco vuoto, aiuta a placare il senso di fame.

Questo non vuol dire che devi saltare la colazione per fare attività, piuttosto bisogna rimandarla a dopo la sana pedalata che ti sarai concesso appena sveglio.

Inoltre stando ad una ulteriore ricerca pubblicata sul Journal of Applied Physiology l’attività a stomaco vuoto consente di bruciare più grasso di quella svolta a pancia piena.

Quindi anche pedalare a digiuno favorisce la perdita di peso rispetto ad una pedalata pomeridiana o comunque post pranzo. Soprattutto se il pasto della sera prima è sufficientemente distanziato, come ci insegnano gli studi sul digiuno intermittente.

3. Pedalate forti in brevi lassi di tempo

Se vuoi che la tua pedalata in bici o in MTB sia favorevole alla perdita di peso svolgi il tuo allenamento nel modo seguente.

Alterna momenti di pedalate forti e intense, ad alta frequenza, con momenti di pedalate a velocità più moderata.

Alcuni studi ritengono infatti che sia molto più efficace pedalare rapidamente in pochi minuti che fare pedalate chilometriche in sella alla bici. Sono gli stessi studi che hanno portato a sviluppare l’allenamento intermittente ad alta intensità (HIIT).

Infatti a fare la differenza in termini di calorie bruciate non è la distanza che percorriamo, ma tutto ciò che il nostro corpo continua a bruciare una volta scesi dalla sella (anche fino a 9 volte tanto, come dimostrano gli esami fatti agli sprinter rispetto ai fondisti).

4. Il giro in MTB più efficace della bici tradizionale

Sai perché il giro in MTB è molto più efficace di una classica pedalata in bici?

Semplicemente perché la Mountain Bike è perfetta per attraversare strade sterrate e dissestate. Ebbene, percorrere questi tragitti più tortuosi rispetto ad una strada asfaltata o spianata richiede un impiego maggiore di energie, che si tramuta in più calorie bruciate pedalata dopo pedalata.

Per chi vive in collina, la MTB va bene lo stesso, ma se vuoi che la pedalata faccia perdere più rapidamente peso è importante percorrere strade in salita e non in discesa.

In ogni caso, con questo tipo di allenamento potrai sviluppare una buona forza nelle ossa, tonificare i muscoli (e non solo quelli delle gambe) e avere un maggior consumo calorico.
In fondo il segreto consiste nel trasformare i kg di grasso in chili di muscoli, come insegnano anche i più noti personal trainer.

E se poi si vuole ottenere davvero il massimo da questa pedalata in MTB, pedala in piedi sui pedali in spezzoni di strada che lo consentono, per stimolare muscoli diversi e accelerare il battito cardiaco.

L’alimentazione per chi va in MTB è fondamentale, prima di salire in sella infatti è importante consumare cibi ricchi in carboidrati subito assimilabili dal nostro organismo, per avere energia pronta da spendere per lo sforzo.

5. Segui il giusto ritmo

Se sali sulla bici con entusiasmo ti verrà spontaneo pedalare ad un ritmo piacevole e in certi tratti anche intenso. Ti consigliamo però di non ingranare di quarta nei primi metri.

Dai tempo al corpo di abituarsi a quello sforzo e vai in crescendo solo quando ti renderai conto che il tuo fisico sopporta un ritmo più forte.

Raggiunto il massimo della tua tenacia, puoi quindi regalarti brevi tratti a velocità sostenuta, per stimolare la perdita di calorie e per fortificare con maggiore rapidità i tuoi muscoli.

I primi tempi comunque non fare più di mezz’ora di pedalata al giorno. Aumenta di qualche minuto quotidianamente fino a raggiungere dei tempi più lunghi da gestire con maggiore contezza in termini di sforzo fisico.

6. Mangia mentre pedali

Può sembrare una cosa strana eppure se consumi uno snack mentre vai in bicicletta avrai modo di evitare languorini una volta conclusa la tua passeggiata.
Certo se proprio devi fare uno spuntino pedalando, assicurati di voler fare una lunga passeggiata altrimenti non avrebbe senso. E non dimenticare di goderti la tua passeggiata.

Lascia un commento