Come dimagrire facendo Beach Tennis: allenamento, quali sono i benefici, quante calorie si consumano, quali sono i muscoli coinvolti e l’alimentazione da seguire

Come dimagrire facendo Beach Tennis: allenamento, quali sono i benefici, quante calorie si consumano, quali sono i muscoli coinvolti e l’alimentazione da seguire

Possiamo considerare il Beach Tennis l’evoluzione del classico gioco da spiaggia dei racchettoni e la variante estiva del classico tennis, da cui si distingue per la superficie di gioco differente, la sabbia, oltre che per regole e strumenti di gioco diversi.

Difatti, proprio per la superficie, si utilizzano racchette particolari, senza corde, e si gioca senza far rimbalzare la palla a terra, con una rete più alta rispetto al tennis classico, posizionata ad 1.70 cm, con un campo molto più ampio: lungo 8 metri e largo 16 metri.

Proprio per il terreno su cui viene praticato, è uno sport molto amato soprattutto per il dispendio di energie e, va da se, quello calorico consequenziale. Per questo è molto gettonato da chi vuole tenersi in forma anche e soprattutto durante il periodo estivo.

Ma vediamo meglio insieme: qual è l’allenamento adatto per praticare il beach tennis, quali i benefici che porta, le calorie che si possono consumare praticandolo, i muscoli coinvolti e l’alimentazione da seguire.

 

Allenamento

Il beach tennis è uno sport solitamente di coppia, quindi si gioca quasi sempre con un compagno di squadra; però questo diminuisce solo in parte la fatica, difatti si tratta di seguire costantemente l’andamento di una palla velocissima e di compiere, quindi, diversi scatti e contro scatti per colpirla velocemente.

Questo implica un buono stato di:

  • Gambe;
  • Polpacci;
  • Spalle;
  • Schiena;
  • Addominali;

Per questo l’ideale è allenarsi anche durante l’anno, solitamente in campi al chiuso equipaggiati per il beach tennis. Ma non solo, l’ideale è l’esercizio costante, anche 2 o 3 volte a settimana, che permetta di prepararsi adeguatamente a questi movimenti, rinforzare la muscolatura e permettere al corpo di gestire meglio il gioco in campo.

Quindi via libera ad esercizi con macchinari appositi in palestra, ma anche a corpo libero in casa, come: squat, flessioni, addominali e via dicendo.

 

Benefici

I benefici del beach tennis sono molteplici, ma li potremmo racchiudere in 7 principali:

  1. Riduzione dei traumi

Il beach tennis, così come accade anche per altri sport che coinvolgono terreni morbidi come la sabbia, limita di molto tutti i traumi causati da cadute su suolo duro, come asfalto o cemento più in generale. Si gioca su una superficie spesso utilizzata anche durante le riabilitazioni, dove correre, saltare, scattare è sicuramente più difficile, ma con molti meno rischi traumatici.

  1. Buon esercizio per tonificare gambe e glutei

Già camminare normalmente sulla sabbia aiuta l’equilibrio e tonifica gli arti inferiori, se poi si aggiungono scatti e affondi allora il risultato sarà ancora migliore.

  1. Miglioramento della coordinazione

Come accade per qualsiasi sport che coinvolga una palla, soprattutto se di piccole dimensioni, il beach tennis aiuta la coordinazione oculo-manuale, in quanto necessaria per rintracciare la pallina e indirizzarla in maniera corretta.

  1. Miglioramento dello scatto

Le traiettorie angolate e i tempi ristretti per rintracciare la palla migliorano senza ombra di dubbio l’agilità e lo scatto del giocatore.

  1. Miglioramento della resistenza

Il beach tennis migliora la resistenza per 3 motivi:

  • Presenza della sabbia morbida;
  • Scatti continui;
  • Azioni ravvicinate;
  1. Antistress

Ottimo come antistress, grazie al rilascio dell’ormone del buon umore: la serotonina.

  1. Interval Training

Il beach tennis può considerarsi un allenamento ad intervalli, ovvero un tipo di allenamento che alterna fasi intense a fasi di risposo. Questa tipologia di attività motoria è ottima per allenare il sistema cardiocircolatorio ed i muscoli, oltre che per perdere peso.

 

Calorie consumate

Le calorie che si possono arrivare a consumare in 1 ora di beach tennis sono circa 600, poi ovviamente il tutto varia in base al ritmo della partita stessa. Questo perché si tratta di un gioco che richiede molti sforzi fisici, coinvolgendo diversi muscoli e permettendo di bruciare molto durante l’attività.

Ovvio che, come accade per qualsiasi altro sport, bisogna essere sempre in deficit calorico, quindi bruciare più calorie rispetto a quelle assunte, per ottenere un vero e proprio dimagrimento.

 

Muscoli coinvolti

Il beach tennis è uno sport che permette di tenere in allenamento diverse parti del corpo, per questo può dirsi sicuramente più completo rispetto al tennis classico.

Tutta la parte inferiore del corpo, quadricipiti, polpacci e glutei, sono sempre sotto allenamento, grazie al movimento sulla sabbia, che richiede molto più sforzo rispetto a quello su di un terreno duro. Poi anche i bicipiti e gli arti superiori in generale, per la forza da conferire alla racchetta ad ogni colpo.

 

Alimentazione consigliata

Il campo in sabbia, le alte temperature e il ritmo di gioco, sono tutti importanti elementi da tenere in considerazione quando si parla di sforzi ed energie che il beach tennis richiede.

Giocare sotto il sole estivo, infatti, non è come farlo al chiuso, vale lo stesso per il terreno morbido, contro quello duro e più pratico che caratterizza il tennis classico.

Per questo è importante una dieta bilanciata e un’ottima idratazione per equilibrare il dispendio di energie e la perdita di Sali minerali nella sudorazione.

Ottimo, quindi, l’uso di bevande idrosaline energetiche e ipotoniche, al fine di prevenire disidratazione e crampi ed avere comunque una buona assimilazione, senza problemi di digestione della stessa.

Ottimo poi l’uso di carboidrati a basso-medio indice glicemico, per assicurare una buona disponibilità energetica da parte del nostro organismo, ma sempre con una rapida assimilazione.

Lascia un commento