Differenza tra esercizi aerobici e anaerobici

Ne senti parlare sempre più spesso, ma riuscire a comprendere che cosa ci sia di così diverso tra questi due modi di fare attività fisica può non essere del tutto semplice per chi come te è alle prime armi o vuole semplicemente dimagrire.

Una delle principali differenza esercizi aerobici e anaerobici è il livello di intensità. Il primo è in genere moderato, mentre il secondo è più vigoroso e non può essere sostenuto dal corpo per un lungo periodo di tempo; è infatti pensato per essere fatto da intervalli di periodi di riposo.

Ogni esercizio risulta essere benefico per la salute e per la perdita di peso. La domanda che spesso salta fuori all’improvviso è: per bruciare i grassi e le calorie qual è il migliore? Aerobico o anaerobico? La risposta è entrambi, anche se ognuno ha delle caratteristiche a se stanti.

Esercizi aerobici

esercizi aerobici

L’Istituto di Medicina Sportiva americana raccomanda circa 150 minuti di esercizio fisico moderato ogni settimana per adulto. Una routine efficace è di allenarsi circa 30 minuti per 5 giorni a settimana. Questo ti permette di crearti un’abitudine sana e piuttosto tranquilla. Ti fa andare in palestra con una mente rilassata, pensando soltanto ai tuoi esercizi e a svagare anche un po’ la mente. Non quindi soltanto concentrazione e focalizzazione sull’obiettivo di perdere peso, ma anche chiacchierate tra vicini e qualche risata in compagnia.

Le attività principali includono il nuoto, la passeggiata, la corsa, il ciclismo e la danza. Ma quali sono i vantaggi? Sono tanti, davvero tanti. Alcuni? Questo tipo di allenamento fortifica i muscoli del cuore, aumenta il livello di mitocondri nei muscoli (sono usati per trasformare il grasso in energia) e, di conseguenza, dimagrisci.

La particolarità dell’esercizio aerobico è proprio questa: è in grado di sbarazzarti del grasso perché la sua minore intensità gli permette di utilizzarlo come fonte primaria di energia.

Esercizi anaerobici

esercizi anaerobiciIn questo caso si parla di movimenti intensi, tanto che mentre li esegui sarai certamente a corto di fiato e non sarai in grado di parlare con il tuo vicino. Prevede di solito esercizi di breve durata a una forte intensità e utilizza la riserva di carboidrati e grassi per produrre acido lattico. Questo può essere riciclato come energia muscolare, ma se ne produci troppo potrebbe inibire la performance fisica.

Differenza esercizi aerobici e anaerobici

Ora che conosci entrambe le parti in maniera più approfondita, riassumiamo le differenze. L’esercizio anaerobico è di alta intensità fisica, ha durata breve, utilizza principalmente i carboidrati e aumenta il tasso metabolico ore dopo l’esercitazione; quello aerobico punta sulla moderazione, può essere fatto nel lungo periodo, aumenta i mitocondri muscolari e usa i grassi come fonte di energia primaria. Entrambi sono utili nella perdita di peso.

Una componente importante durante l’attività fisica è fare qualcosa che ti piace. Se ripeti la stessa cosa più volte, potresti annoiarti mentalmente e limitare quindi il tuo allenamento. Variando la tipologia di esercizio non solo tieni la mente impegnata e rilassata, ma riduci anche il rischio di lesioni muscolari e tendinee.

Per una vasta scelta nell’allenamento, prova i nostri esercizi per dimagrire!

Il consiglio per dimagrire velocemente e godere appieno delle loro caratteristiche è, in conclusione, di creare un mix tra queste due importanti e variegate tipologie.

Hai provato i nostri prodotti per dimagrire? Scoprili per un aiuto concreto!

Inserisci un commento