Gelato sostituto del pranzo, buona scelta o errore?

E’ gustato tutto l’anno, ma è l’estate la sua stagione dove vi è un consumo esorbitante per eccellenza. Il gelato buono per tutte le età e in qualsiasi momento della giornata.

Gelato sostituto del pranzo, buona scelta o errore?

Gelato sostituto del pranzo

Gelato sostituto del pranzo

Per prima cosa, consiglio anzitutto è bene dire che è molto meglio se il gelato viene consumato in sostituzione di un pasto e non al suo termine, causa accumulo di calorie.

Un bel cono o una coppa di gelato danno calorie di immediato utilizzo, se una volta ogni tanto, magari se ci si trova fuori casa, pranzare con un gelato al posto di un panino va bene, ma non farla diventare un’abitudine assidua.

Questa soluzione, vale anche per uno spuntino pomeridiano. Non bisogna sottovalutare infatti le calorie del gelato, quello confezionato, si aggira intorno alle 260 Kcalorie, ghiaccioli circa 70/80 Kcalorie.

Evidenzio che cioccolato, frutta secca, panna fanno aumentare l’introito di calorie. Attenzione naturalmente alle porzioni, aggiungo.

Meglio quello alla crema, per chi ha problemi alla linea, qui abbiamo a disposizione proteine del latte e delle uova, grassi a catena corta che rallentano l’immissione in circolo degli zuccheri, quelli alla frutta sono privi di proteine, ma apportano solamente zuccheri.

Dal punto di vista nutrizionale considero il gelato un pasto completo e ben equilibrato, ma sottolineo ancora una volta non esagerare.

Molto importante seguire uno stile di vita corretto per restare in forma.

Integra il tuo allenamento con i nostri prodotti per perdere peso in maniera sana!

Consigli a cura del personal trainer Sebastiano Sessa esperto in nutrizione e integrazione naturale

Inserisci un commento