Difese immunitarie basse: cause, sintomi e rimedi naturali per aumentarle

Le difese immunitarie basse portano ad uno stato di stanchezza fisica e malessere, esponendo il nostro organismo agli attacchi esterni. Sono molte le cause che possono indebolire le nostre difese, ma grazie ad un’alimentazione equilibrata e a qualche accorgimento possiamo rinforzarle.
difese-immunitarie-basse-rimedi

Informazioni generali

Il sistema immunitario è un meccanismo complesso di cellule, tessuti e organi che lavorano insieme per proteggere il corpo da sostanze e organismi nocivi come virus, batteri e altri tipi di infezione, e difenderci contro la malattia. Il sistema immunitario è composto da una risposta innata (non specifica) e una adattabile (specifica).

La risposta immunitaria innata è la prima linea di difesa, è costantemente presente e si mobilita immediatamente dopo l’infezione. È definita non specifica perché la risposta protettiva è la stessa indipendentemente dall’infezione iniziale.

La successiva risposta immunitaria, detta adattativa, è più lenta, in quanto comprende meccanismi di difesa specifici generando una memoria immunologica. Vediamo quindi a chi rivolgersi e cosa fare in caso di difese immunitarie basse.

Quando si parla di difese immunitarie basse

Le difese immunitarie sono formate dai leucociti, comunemente chiamati globuli bianchi per la loro assenza di pigmentazione, che si dividono in eosinofili, basofili e neutrofili, monociti e linfociti.
Per determinare se le nostre difese non sono sufficienti, è necessario rivolgersi al nostro medico per effettuare le analisi del sangue. L’emocromo, l’esame del sangue per eccellenza, misura la quantità presente nel nostro sangue di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. È consigliato effettuare l’emocromo con formula leucocitaria per evidenziare la percentuale dei vari tipi di globuli bianchi elencati prima. Quando il valore dei leucociti è inferiori alle 4000 unità per microlitro di sangue, le nostre difese immunitarie sono troppo basse per proteggerci.

Di seguito andremo ad approfondire quali sono i sintomi, le cause più comuni e quali i rimedi naturali per rinforzare il nostro sistema immunitario.

Difese immunitarie basse sintomi

È bene prestare attenzione ai sintomi di un sistema immunitario debilitato, in quanto giocare d’anticipo può prevenire numerose malattie.

Contrarre frequentemente infezioni di vario tipo è il primo campanello d’allarme che indica che le nostre difese non stanno facendo un buon lavoro. Allo stesso modo continui raffreddori, mal di gola, starnuti, febbre, dolori muscolari, mal di testa e influenze ricorrenti sono indicatori di un sistema immunitario debilitato, come anche la difficoltà nel cicatrizzare le ferite, con il rischio che si infettino, aggravando ulteriormente la situazione. Anche una stanchezza cronica, presente fin dalla mattina appena alzati, che non permette la regolare attività giornaliera e che produce giramenti di testa e mancamenti, può essere un indicatore che qualcosa non va. In questi casi è bene consultare il proprio medico e farsi prescrivere le analisi del sangue, che come abbiamo visto, sono lo strumento principale per accertare una carenza di globuli bianchi.

Cause delle difese immunitarie basse

Le risposte immunitarie possono essere depresse dai seguenti vari fattori esterni.

Stress

Capita spesso di essere sotto stress e di avvertire mal di testa, dolori al petto e irritabilità. Tutti questi fattori combinati tra di loro fanno sì che il sistema immunitario debba lavorare più duramente per difendere il corpo dalle minacce alla nostra salute, e a volte lo sopprimono fin tanto da comprometterlo gravemente. Gli psicologi della “psico-neuro-immunologia” hanno dimostrato che lo stato mentale influisce sul proprio stato di salute, e che lo stress abbassa il sistema immunitario.

Mancanza di sonno

Il sonno e il sistema circadiano sono forti regolatori dei processi immunologici. È durante il sonno che inizia la risposta immunitaria adattativa più evoluta, quando le cellule nel sangue che combattono le infezioni lavorano per tenere a bada le infezioni. La mancanza di sonno e la stanchezza possono quindi lasciarci senza adeguate difese immunitarie

Sedentarietà

Il sistema immunitario del nostro corpo è strettamente correlato anche al nostro stile di vita. La ricerca scientifica ha dimostrato che l’esercizio fisico regolare aiuta le funzioni dei neutrofili, e abbassa i livelli di cortisolo nel sangue, l’ormone dello stress. Uno stile di vita troppo sedentario è quindi pericoloso per le nostre difese immunitarie. L’esercizio fisico rende invece il nostro corpo più forte, migliora la circolazione del sangue e delle sostanze nutritive e aiuta a eliminare le tossine dal nostro corpo.

Cattive abitudini alimentari

La dieta povera, specialmente combinata con la mancanza di esercizio fisico, può essere responsabile di un sistema immunitario inefficiente. L’eccessivo consumo di grassi (che sopprimono il sistema immunitario), alcool e zucchero raffinato, inibiscono la fagocitosi, il processo attraverso il quale i globuli bianchi distruggono virus e batteri.

Difese immunitarie basse integratori

Un modo per migliorare la capacità del sistema immunitario ed evitare le minacce alla salute, è l’assunzione regolare di un buon integratore multivitaminico e minerale. Ce ne sono molti in commercio, noi vi consigliamo i seguenti, scelti tra i tanti per la loro elevata qualità di fitonutrienti:

difese-immunitarie-basse-rimedi-a

IMMUNE NU di Medimax
Contiene 23 ingredienti speciali per le tue difese

SCOPRI DI PIU’ >

difese-immunitarie-basse-bacche-di-acai

Bacche di Acai Bio
Potente azione Detox, ricco di omega 3, 6 e 9.

SCOPRI DI PIU’ >

baobab-difese-immunitarie

Baobab in polvere
Rafforza il sistema immunitario in modo naturale

SCOPRI DI PIU’ >


Difese immunitarie basse rimedi naturali

Cosa fare in caso di difese immunitarie basse? Vediamo di seguito una lista di cibi ed ingredienti utili anche in caso di difese immunitarie basse nei bambini.

Zenzero

difese-immunitarie-basse-zenzeroLo zenzero è una radice dalle tante proprietà benefiche: aiuta a diminuire l’infiammazione, il mal di gola e altre malattie infiammatorie, la nausea, il dolore cronico e il colesterolo. Ma non solo. La ricerca mostra che lo zenzero ha un potenziale antimicrobico, che aiuta a curare le malattie infettive, e la medicina ayurvedica lo utilizza per fortificare il sistema immunitario, in quanto aiuta a rompere l’accumulo di tossine nei nostri organi grazie ai suoi effetti riscaldanti. È noto anche per pulire il sistema linfatico dalle tossine e per la sua capacità di trattare i disturbi infiammatori causati da agenti infettivi come virus, batteri e parassiti.

Bere limone, miele, zenzero e curcuma con acqua tiepida

Un vero e proprio elisir naturale per i raffreddori e i mali di stagione. Una ricerca pubblicata sulla rivista “Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine” ha scoperto che il miele agisce come naturale rinforzatore del sistema immunitario. Lo zenzero grazie alle sue proprietà antivirali può essere usato per trattare malattie digestive come la nausea. Il succo di limone è ricco di vitamina C con proprietà antiossidanti utile per prevenire i mali di stagione. Infine, gli studi dimostrano che la curcumina può regolare il sistema immunitario.

Echinacea

echinacea-fioreMolti delle sostanze chimiche dell’echinacea sono potenti stimolanti del sistema immunitario.

La ricerca ha dimostrato che uno degli effetti più significativi dell’echinacea è l’immunostimolazione sulle infezioni ricorrenti, specialmente nel trattamento dell’infezione respiratoria

Aloe vera

aloe-vera-piantaUtilizzata dagli antichi egizi come pianta dell’immortalità, l’aloe vera contiene molti enzimi importanti, tra cui il Bradykinase, che aiuta a ridurre l’infiammazione, stimola il sistema immunitario e combatte le infezioni. È ricca di zinco, essenziale per mantenere attiva la funzione immunitaria, per prevenire le malattie, uccidere i batteri e proteggere la funzione delle nostre membrane cellulari. Secondo il “Journal of Environmental Science”, questa pianta possiede anche proprietà antibatteriche, antivirali e anti-fungine che aiutano il sistema immunitario nella pulizia del corpo dalle tossine.

Tarassaco

Considerata un’erbaccia, ha in realtà molte proprietà curative. La radice del tarassaco è ricca di minerali come il magnesio, il potassio, il calcio, il ferro, la silice, lo zolfo e la clorofilla. Inoltre, contiene inulina e mucillagini, che migliorano la funzione del sistema digestivo, assorbono le tossine dal cibo, puliscono il fegato. Anche le foglie sono ricche di minerali e vitamine come C, A, K, B1, B6 ed E . Diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato che la polvere della radice del dente di leone contiene un potente fitochimico che costruisce il sangue e il sistema immunitario, con un effetto anti-fatica, aumentando l’immunità e inducendo la secrezione di fattori di necrosi tumorale-alfa e ossido nitrico.

Sambuco

sambuco-fioreLe bacche ed i fiori di quest’antica pianta sono stati usati come medicinali per migliaia di anni. E’ stato Ippocrate, il “padre della medicina”, il primo a capire che questa pianta ha il potere di aumentare il sistema immunitario. Il sambuco ha una vasta gamma di benefici per la salute dimostrati da diversi studi: combatte i raffreddori, l’influenza, le allergie e l’infiammazione.

Uno studio pubblicato sul “Journal of International Medical Research” ha scoperto che utilizzare il sambuco entro le prime 48 ore dall’inizio dei sintomi influenzali riduce la durata dell’influenza, alleviandone i sintomi.

Radice di Astragalus

radice-di-astragaloL’astragalus è una pianta della famiglia dei fagioli e dei legumi che è stato usato fin dall’antichità per rinforzare il sistema immunitario e combattere la malattia. Una recente pubblicazione sull’American Journal of Chinese Medicine ha rilevato che i trattamenti a base di astragalo hanno avuto un significativo miglioramento della tossicità indotta da farmaci quali immunosoppressori e chemioterapici del cancro.

I ricercatori hanno concluso che l’estratto di astragalo ha un effetto benefico sul sistema immunitario e protegge il corpo dall’infiammazione gastrointestinale e dai tumori.

Ginseng

ginseng-radiceIl ginseng aiuta a rafforzare il sistema immunitario e a combattere le infezioni batteriche e virali grazie a dei composti antimicrobici che funzionano da meccanismo di difesa.

Uno studio pubblicato sulla American Journal of Chinese Medicine ha scoperto che l’estratto di ginseng ha indotto con successo le risposte di anticorpi antigene specifiche quando è stata somministrata per via orale. Gli anticorpi si legano a tossine o virus, impedendo di contattare e danneggiare le cellule normali del corpo. Grazie a questa capacità, aiuta il corpo a combattere l’invasione di microrganismi o antigeni patogeni.

Origano

origanoL’olio essenziale di origano è conosciuto per le sue proprietà di guarigione e immunostimolanti. Debella naturalmente le infezioni grazie ai suoi composti antifungini, antibatterici, antivirali e antiparassitari.

Uno studio del 2016 pubblicato in “Critical Reviews in Food Science e Nutrition” ha scoperto che i principali composti nell’origano che sono responsabili della sua attività antimicrobica includono carvacrolo e timolo.

Cosa mangiare per le difese immunitarie basse

Gli alimenti con elevati livelli di antiossidanti riducono il rischio di cancro e di altre malattie e possono rinforzare il nostro sistema immunitario. Frutta fresca e verdure di stagione sono eccellenti fonti di antiossidanti e di vitamine preziose per il nostro organismo. Le vitamine antiossidanti includono vitamina A, vitamina C, vitamina E e beta carotene. Le principali fonti alimentari di antiossidanti sono ad esempio il melone, le carote, i frutti di bosco, le albicocche, gli agrumi, la papaia, i pomodori, la zucca e i peperoni.

La vitamina C aumenta la produzione di globuli bianchi, fondamentali per combattere le infezioni. Dato che il nostro corpo non la produce, ne ha bisogno in continuazione per mantenersi in un buon stato di salute. Gli alimenti ricchi di questa preziosa vitamina sono uva, arance, mandarini, limoni, lime e clementine. I peperoni rossi contengono due volte la vitamina C degli agrumi e sono anche una ricca fonte di beta carotene.

Anche la frutta e la verdura di colore verde scuro rafforzano il nostro sistema immunitario, tra questi troviamo il kiwi, che apporta al nostro organismo sostanze nutritive essenziali come il folato, il potassio, la vitamina K e la vitamina C. Il broccolo, una delle verdure più sane, è ricco di vitamine A, C e E, minerali, antiossidanti e fibre. Gli spinaci, ricchi di vitamina C e di numerosi antiossidanti e beta carotene, possono aumentare la capacità di combattere le infezioni del nostro sistema immunitario.

L’aglio non dovrebbe mai mancare in una sana alimentazione in quanto contiene composti contenenti zolfo, come l’allicina, che lo rende un antibiotico naturale con alte proprietà immunologiche, efficace contro le infezioni.

Lo yogurt è ricco di probiotici e fermenti lattici vivi, utili per la flora batterica intestinale e per stimolare il sistema immunitario. È anche una grande fonte di vitamina D, la quale aiuta a regolare il sistema immunitario e ad aumentare le difese naturali del nostro corpo contro le malattie.

La frutta secca, come noci e le mandorle, contiene vitamina E antiossidante. Una mezza tazza di mandorle sgusciate fornisce quasi il 100 per cento della quantità giornaliera raccomandata di vitamina E, importante per regolare e mantenere la funzione del sistema immunitario.

Leggi anche: Le noci fanno ingrassare? Calorie, valori nutrizionali e controindicazioni

Il tè verde è ricco di flavonoidi e potenti antiossidanti, come l’epigallocatechina gallato (o EGCG) che migliora la funzione immunitaria. Il tè verde è anche una buona fonte di L-theanina aminoacido, che migliora la risposta del sistema immunitario contro le infezioni potenziando l’attività dei linfociti T.

I vari tipi di pesce azzurro, con i suoi acidi grassi e omega 3, sono un antinfiammatorio naturale, mentre alcuni tipi di molluschi (granchio, vongole, aragosta e cozze) sono ricchi di zinco, utile alle nostre cellule immunitarie per il loro corretto funzionamento. Alcuni studi dimostrano che lo zinco può contribuire a ridurre la durata di un raffreddore se preso immediatamente, in quanto aiuta a regolare il sistema immunitario e a curare le ferite.

Conclusioni

Ogni causa, vista precedentemente, che provoca un abbassamento delle difese può essere corretta, seguendo uno stile di vita sano e una dieta bilanciata ricca di elementi nutrizionali, utilizzando piante, erbe e minerali dalle proprietà antimicrobiche e immunitarie, per arrivare a prevenire e combattere da subito ed efficacemente le infezioni.
Ci sono molte cose che possiamo fare per rafforzare il sistema immunitario, iniziare da subito significa vivere una vita più sana.

Lascia un commento